QuiAlbate

Crollo alla scuola di Albate, lettera aperta dei genitori: "I nostri figli hanno il diritto di stare in un ambiente sicuro"

Troppi tagli alle spese, ma la sicurezza non può essere trascurata

Un gruppo di genitori delle scuole di Albate ha redatto una lettera aperta rivolta alla città e all'amministrazione comunale. Il caso del soffitto crollato alla scuola Marconi di piazza IV Novembre e la conseguente chiusura dell'isituto hanno generato una legittima apprensione tra i genitori. Ecco la lettera.

Siamo un gruppo di genitori con figli che frequentano la scuola primaria Birago e la scuola secondaria Marconi, dove si è verificato il caso di “sfondellamento”. 

Guarda le foto del crollo

Da genitori e da cittadini non possiamo fare finta di niente: ieri è andata bene, benissimo, ma lì sotto potevano esserci i nostri figli, i loro insegnanti, i collaboratori… Non ci accontentiamo di dire che è andata bene. Pensiamo di avere diritto di pretendere che i nostri figli frequentino una scuola sicura e monitorata. Sappiamo che non ci sono più soldi, ci siamo sempre adeguati ai tagli senza protestare, portiamo a scuola carta, sapone, scottex e tutto il necessario, ci organizziamo per raccogliere fondi per finanziare i progetti e per collaborare con la scuola per offrire più opportunità ai nostri figli, ma sulla sicurezza non possiamo tacere! Chi vive e lavora la scuola ha il diritto di stare in un ambiente sicuro. Magari non tinteggiato di fresco o supermoderno. Ma sicuro sì. 
Grazie, Cordiali saluti, 
un gruppo di genitori delle scuole di Albate.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Bulgarograsso: jeep contro trattore, due feriti

  • Eventi

    Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • Cantù

    Un altro cavalcavia danneggiato da un tir: vigili del fuoco al ponte della ferrovia di Cantù

  • Cronaca

    Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

I più letti della settimana

  • Gettano 400 fascine di legna nel lago di Como: "Così aiutiamo la riproduzione del pesce persico"

  • Ragazza down molestata sul bus: uomo di Alzate Brianza arrestato grazie ai passeggeri

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Cucine da incubo a Cavallasca: Cannavacciuolo arriva a El Paso Ranch

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Lago di Como, Villa del Balbianello: i primi turisti della stagione arrivano dal Brasile incantati da un film

Torna su
QuiComo è in caricamento